Il metodo del guardaroba capsula nell’arredamento

  • sabato, gennaio 20, 2018

scandinavian-interiors-minimalism
Oggi vediamo come sia possibile applicare il metodo del guardaroba minimalista o capsula all'arredamento della tua casa, prendendo ispirazione anche dallo stile nordico scandinavo.

Da un po' di tempo spopola nel web la concezione di un guardaroba composto da una selezione di indumenti che si può abbinare facilmente in molti modi diversi. Se lo componi bene, non dovrai mai stressarti su cosa indossare, perché tutto quello che tiri fuori dal tuo armadio si combinerà perfettamente insieme. Questo metodo viene chiamato “guardaroba capsula” (Capsule Wardrobe) o “guardaroba minimalista” e riguarda appunto la composizione dell'abbigliamento personale in modo pratico e funzionale. [immagine di apertura: fonte qui]

guardaroba-capsula-minimalista-organizzare-armadio
Certo è un metodo un po' estremo, qualcuno lo considera poco creativo e proprio per questo non è adatto a tutti. Occorre, però pensare che non tutti abbiamo le stesse doti nell'abbinare colori e forme e questo metodo può aiutare a capire meglio come poterlo fare. Il guardaroba minimalista è, infatti, utile soprattutto per coloro che faticano a trovare gli abbinamenti giusti nella quotidianità di tutti i giorni, per non perdere tempo e risorse inutili. Inoltre spinge anche ad una maggior consapevolezza, infatti è strettamente legato al concetto di sostenibilità, puntare su qualità e non quantità, la filosofia del meno, ma meglio.

E' possibile applicare lo stesso principio al tuo arredamento?

Noi pensiamo di sì e questo metodo lo troviamo molto affine allo stile scandinavo, che non a caso ha riscosso sempre più successo negli ultimi anni. Il segreto dello stile nordico si può riassumere in pochi elementi fondanti: arredi dalle linee semplici “senza tempo”, la preferenza per colori chiari e tonalità naturali, dettagli e materiali dall'aspetto caldo. Tutto questo contribuisce a creare l’atmosfera Hygge danese, una casa dal look essenziale, dal design funzionale, ma assolutamente accogliente, un minimalismo che trasmette serenità e armonia in ogni angolo della casa.

Il metodo “capsula” non serve a chi ha già un proprio stile definito e riesce a mescolare ad arte colori, texture, materiali. Seguire queste regole, invece, ti aiuterebbe se hai difficoltà ad abbinare i colori e gli stili, se stai pensando di arredare la tua nuova casa ed hai molti dubbi, se ti capita di comprare qualcosa di nuovo, ma una volta a casa ti sembra inadatto e che non si combini con niente.
Con questo metodo è più facile poter aggiungere elementi nuovi o fare cambiamenti ogni volta che vuoi. Basta avere una collezione di arredi e complementi per la casa ben selezionati. Vediamo dunque come fare "una capsula per l'arredamento di casa".

Se stai prendendo seriamente in considerazione l’ipotesi di intraprendere questo “viaggio” ti consigliamo di annotare le tue considerazioni. Questo ti servirà anche in futuro, ti farà comprendere meglio il tuo stile e quando comprerai qualcosa di nuovo lo farai con maggiore consapevolezza.

1. Valuta l'intero arredamento della tua casa

Iniziamo con il decluttering: prima di creare un arredamento capsula, è necessario fare un po' di pulizia. Questo vale ovviamente se una casa arredata ce l'hai già, se invece devi ancora arredare la tua casa passa al punto successivo.

Se vuoi accettare la sfida per impostare grandi (o piccoli) cambiamenti nell’arredo della tua casa, devi prepararti a valutare tutto quello che possiedi con occhio critico. Passa in rassegna, stanza per stanza, ogni singolo elemento (da quello più voluminoso ai complementi, fino agli oggetti decor) e annotalo in una delle tre liste degli arredi/oggetti: 1- che ami alla follia, 2- che non ti convincono molto, ma che per vari motivi non te la senti ancora di dar via, 3- che assolutamente non ti piacciono più e che puoi tranquillamente eliminare.

Annota su un foglio i pezzi che non vanno più bene per te perchè: sono molto rovinati, la fantasia o il colore non ti convincono, sono fuori moda, stanno chiusi in ripostiglio/garage/soffitta da anni senza vedere la luce del sole, sono frutto di acquisti sbagliati e del tutto compulsivi. Non importa quanto li hai pagati, chi te li ha regalati, il principio è: ti piace così com’è? E’ funzionale e lo usi? No, allora cerca di liberartene. Non significa che devi buttare tutto. Abbiamo parlato di sostenibilità, ricordi? Cosa fare dei pezzi scartati e non del tutto rovinati:

- Opzione riuso: questi pezzi che avrai scartato potrai regalarli, venderli, donarli in beneficenza, portarli nei Centri del Riuso della tua zona. Così qualcun altro saprà farne buon uso o donagli nuova vita.

- Opzione makeover: se ti piace dilettarti con il fai da te potrai sfruttare l'occasione per risistemare alcuni pezzi rendendoli coerenti con il resto dell’arredamento (secondo le altre regole che vedremo dopo). Infatti, se la forma è semplice e ti piace, basterà cambiare il colore con un po' di vernice o nel caso di imbottiti, basterà rivestirli con un nuovo tessuto.

arredare-stile-industriale-chic-10
[foto immagine qui]

case e interni - stile scandinavo - moderno - bianco (6)
[fonte immagine qui]

Infine, cerca di capire quali sono i pezzi che veramente ami e perchè ti piacciono ancora così tanto, nonostante siano passati molti anni da quando li hai portati in casa tua.

Metti una bella playlist che ti carichi e armati di scatoloni per riporre tutto ciò che andrà via. Non ti preoccupare se ad un certo punto sentirai di non farcela: tieni ben in mente l’obiettivo finale. Se arriverai alla fine di questo primo passaggio, avrai eliminato una marea di oggetti che non usavi o non amavi, perchè non dicevano nulla di te e non ti rappresentavano.


2. Scegli i pezzi base

Un armadio capsula fatto come si deve si costruisce principalmente intorno ad alcuni pezzi base: una collezione di capi essenziali di abbigliamento, che non sono influenzati dalle mode. Come ad esempio un ottimo paio di jeans, una buona t-shirt bianca, un blazer. Anche per l'arredo della tua casa, ci sono dei pezzi base che dovresti scegliere di avere. Sono gli elementi essenziali per iniziare ad arredare.

Per la composizione del tuo “arredamento capsula”, noi ti consigliamo ti scegliere almeno cinque o sei elementi che abbiano come caratteristica quella di essere classici senza tempo, che possano quindi abbinarsi con ogni stile e riescano a superare mode e tendenze.

arredamento-loft-stile-shabby-industriale-2
[fonte immagine qui]

Magari questi pezzi ce li hai già in casa, come quel comò dal taglio semplice, la credenza della nonna, il tavolo di campagna della mamma, la poltrona in cuoio senza fronzoli, quel tavolino dal design essenziale.

case e interni - ristrutturazione low budget (3)
[fonte immagine qui]

Naturalmente l’ideale sarebbe possedere non solo mobili evergreen, ma anche pezzi che hanno fatto la storia dell'interior design. Tuttavia anche con un investimento limitato si può dare vita ad un arredamento capsula.  

Un esempio? Le poltroncine o sedie considerate icone di design, come quelle disegnate da Charles Eames o Wegner (foto sotto). Per averle, non è necessario spendere un patrimonio, perchè ormai, scaduti i brevetti, sono molte le repliche sul mercato. A maggior riprova del loro grande successo, che le vede ancora protagoniste dell’arredamento contemporaneo dopo diversi decenni.

case-e-interni-zona-pranzo-03
[fonte immagine qui]

case e interni - ristrutturazione - Madrid - 80 mq - luminoso e ampio (1)
[fonte immagine qui]

Altri elementi dell'arredamento da inserire nei pezzi base possono essere lampade, tavolini, specchi ecc. Tutti oggetti funzionali da scegliere in forme semplici e lineari, magari sempre icone del design. Un buon investimento sull'arredamento può partire da qui.

Se ci fai caso, anche l' arredamento scandinavo è costituito da mobili essenziali, alcuni del passato, che riescono a stare bene assieme superando il concetto di tempo. I materiali e le forme funzionano con tanti mood diversi. Si tratta fondamentalmente di uno stile senza tempo, caratterizzato da ambienti funzionali e confortevoli, dove i complementi di design si alternano a mobili vintage.

case e interni - stile scandinavo - urban chic - bianco (01)
[fonte immagine qui]

Sembra difficile, ma è come entrare nella mente di un collezionista. Quando crei un guardaroba capsula, crei una collezione di abbigliamento che può abbinarsi sempre e bene. Puoi fare la stessa cosa con il tuo arredamento.

Prova a fare questo esercizio: se tu dovessi esporre tutti gli arredi di casa tua in una stessa stanza, starebbero bene insieme? Tutto apparirebbe coordinato? Sarebbe possibile mixare gli elementi senza sforzo? Le risposte a queste domande ti portano a centrare l'obiettivo.


3. Scegli una tavolozza di colori

Un punto fondamentale del metodo “guardaroba capsula” prevede di scegliere una palette di colori base. Questo vale a maggior ragione per l'arredamento della tua casa ed un'altra volta troviamo un punto in comune con il design scandinavo.

case-e-interni-stile-scandinavo-arredare-monolocale-spazi-luminosi-02
[fonte immagine qui]

Se vuoi che lo stile della tua casa riesca a durare nel tempo, la tavolozza dovrebbe essere il più essenziale possibile: più riduci i colori, più sarà facile abbinarli. La combinazione “capsula” dell’abbigliamento comprende al massimo 6 colori, pescando in gran parte tra i toni neutri (bianco, marrone, beige, grigio, nero) e aggiungendo solo pochi tocchi di colore più intensi a scelta.

In generale, anche nell’arredamento, sarà più facile ottenere un risultato ottimale scegliendo almeno due colori di base neutri, che vanno bene con tutto, specialmente per gli elementi fondamentali.

Non bisogna essere troppo rigidi, ma se proprio preferisci seguire delle regole, la palette “ideale” per un arredamento “capsula” dovrebbe avere 3 colori neutri e 1 o 2 tonalità luminose o accese che stiano bene tra loro. Ad esempio, guardando la foto qui sotto: bianco, grigio, beige (legno) come colori neutri e verde salvia o verde menta.    

arredamento-verde-grigio-stile-scandinavo-2
[fonte immagine qui]

divano-grigio-abbinamenti-4
[fonte immagine qui]

case e interni - casa Scandinava - accenti colori (1)
[fonte immagine qui]

Se mantieni una tavolozza di colori costante ed essenziale, valida per tutta la casa, puoi spostare facilmente i pezzi da una stanza all'altra senza preoccuparti dell'abbinamento. Allo stesso modo, quando vorrai fare qualche modifica per dare una rinfrescata all’arredamento, potrai aggiungere un pezzo nuovo seguendo questi criteri, sapendo che tutto si abbinerà perfettamente.


4. Aggiungi complementi, tessili ed elementi decor

Una volta stabilito l'arredamento essenziale con i pezzi base e la tavolozza dei colori, è il momento di far entrare in gioco la tua personalità. Trova elementi tra le texture e fantasie preferite, tra i colori di tendenza della stagione (vedi i report di Pantone), tra gli oggetti che ti ispirano di più, che possano essere facilmente abbinati alle basi del tuo arredo essenziale.

arredare-stile-scandinavo-bianco-grigio-legno-1
[fonte immagine qui]

Scegli con cura i quadri e le stampe, i vasi e le candele, i cuscini e i plaid, le tende e i tappeti, le piante e le decorazioni.

case-interni-stile-scandinavo-recupero-fai-da-te-10
[fonte immagine qui]

scandinavian-interiors-minimalism-2
[fonte immagine qui]

Anche qui troviamo la similitudine con lo stile nordico scandinavo, dove si presta molta attenzione ai dettagli che danno carattere e sensazione di comfort. Proprio come il guardaroba capsula, anche lo stile scandinavo riesce a durare nel tempo senza mai stancare, perchè costituito da elementi essenziali e perchè cucito addosso con dettagli personali, che fanno stare a proprio agio.

A questo punto, se scopri che ti manca qualcosa, pianifica uno shopping mirato, scegliendo i pezzi che meglio si adattano al tuo stile. E vedrai che quando avrai voglia di fare qualche modifica, ti potrà bastare pescare tra gli oggetti della tua casa, semplicemente spostandoli da una stanza all'altra, perchè tutti coordinabili fra loro.

Sobrio, elegante e ricercato, ma al contempo caldo ed accogliente, sarà questo il tuo mood.

Se ti è piaciuta questa idea di creare un “arredamento capsula” per la tua casa, allora devi leggere anche il nostro post: Arredare in stile Nordico scandinavo.

Anna e Marco - CASE E INTERNI

Ti potrebbero anche interessare:

0 commenti